Recensione 9841/Rukeli sul Giornale di Vicenza

Share

…Uno spettacolo che fa male. Tanto. E fa bene a farlo

Recensione di Alessandra Agosti, sul Giornale di Vicenza, di 9841/Rukeli, riferita alla replica andata in scena allo Spazio Bixio di Vicenza il 14 marzo 2015.

“…Una storia come questa, con il suo carico evidente di orrore, sembra quasi si racconti da sola. In realtà, proprio per questo la sua resa sul palcoscenico presenta più rischi di quanto si creda. Busetto (alla regia con Enrico Tavella) riesce a evitarli grazie a un semplice ma potente pronome: tu. L’immedesimazione passa allora dall´attore al singolo spettatore: su quel ring ci sei tu, sei tu a prendere i pugni, a soffrire le ingiustizie e le umiliazioni, a rischiare la vita al fronte, a non poter più vedere tua moglie e tua figlia, a sfinirti di botte trascinando il corpo scheletrico nel campo di concentramento che sarà la tua tomba.

La resa scenica è asciutta, lavora di emozioni e non di suggestioni, sorveglia con attenzione le possibili derive retoriche. Busetto, così diverso fisicamente da Rukeli, sgombra il campo da qualsiasi distrazione
formale e si ricava opportunamente il ruolo sostanziale di tramite, di strumento di una memoria che non deve spegnersi, riuscendo ad amplificare il coinvolgimento del pubblico. Il risultato è uno spettacolo che fa male. Tanto. E fa bene a farlo.”

  
  

I commenti sono chiusi